Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Cronaca Vanchiglia / Via Vanchiglia

Oltre 290 auto in doppia fila in 12 ore, più di 11mila euro di multe mancate

Il video realizzato dal comitato "Malasosta" evidenzia come la sosta illegale sulle strade torinesi abbia raggiunto livelli intollerabili, soprattutto poichè viene tollerata dalle forze dell'ordine

Il parapiglia che si è verificato ieri mattina in via Chiesa della Salute tra Polizia Municipale e cittadini, a causa di alcuni verbali su vetture lasciate in "doppia fila", ha sollevato un polverone mediatico, tanto che, sulla vicenda, ognuno ha voluto dire la sua. Da una parte i sostenitori dei cittadini, come il consigliere comunale Maurizio Marrone (FDI) che ravvisa un abuso di potere da parte dei vigili coinvolti, dall'altra chi condanna il livello di illegalità stradale che a Torino, negli ultimi tempi, ha raggiunto livelli inaccettabili.

A pensarla così, tra gli altri, "Malasosta", un movimento spontaneo di cittadini, volto a denunciare quella che è ormai diventata una giungla urbana, dove le forze dell'ordine spesso sorvolano sui controlli generando anarchia e degrado. E tutto a spese dei più virtuosi come pedoni, ciclisti, fruitori del trasporto pubblico ed automobilisti rispettosi delle regole.

A conferma di questa tesi, quelli di "Malasosta", hanno portato dei numeri - anche molto consistenti - derivanti da un esperimento fatto nel pieno centro della Città - via Vanchiglia - effettuato, appunto, per constatare quanto la sosta illegale dei veicoli sia tollerata. Il comitato ha, infatti, realizzato un video composto da foto scattate a distanza di un minuto l'una dall'altra riprese per 2 ore al giorno per 3 giorni e poi montante di seguito. Risultato? In 12 ore, in un tratto di 200 metri di carreggiata in via Vanchiglia, le macchine fotografate in divieto di sosta sono state 293, con un picco massimo di 67. Una cifra non da poco che moltiplicata per l'importo minimo della contravvenzione per divieto di sosta - 40 euro - determina un introito di 11.720 euro. Questo introito, moltiplicato per 200 giorni lavorativi, comporta oltre due milioni di euro di introiti solo in quel tratto di via Vanchiglia.

Il video dell'esperimento >>

"Sono soldi a carico della collettività - affermano dal comitato -. Sia per il danno che comportano sia spesso per la mancata elevazione delle multe a beneficio di furbi indipendentemente dalla loro classe economica". Situazioni di questo tipo, infatti, non solo rappresentano una perdita rilevante in termini economici, costringendo a tasse più elevate i cittadini virtuosi, ma generano insicurezza, disagi per la circolazione, incidenti e, non da ultimo, perdita di attrattività agli occhi dei possibili turisti.

Intanto per la vicenda di via Chiesa della Salute, da Forza Italia e Lega Nord si esige un'inchiesta in Consiglio comunale: "Anche a freddo questa vicenda continua a puzzare di abuso di potere - afferma il capogruppo FDI Marrone-. Urge un'inchiesta interna. Alla luce della conclamata assenza di parcheggi in certi quartieri non si può rispondere esclusivamente con il blocchetto delle contravvenzioni".

Concorde sulla questione anche la Lega Nord: "Di certo – afferma Fabrizio Ricca -, serve un intervento sul problema della ‘sosta selvaggia’, ma con una dovuta flessibilità, che permetta agli agenti di essere in grado di distinguere una sosta occasionale e funzionale della durata di qualche minuto, da soste prolungate e recidive, che ostacolano la circolazione”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Oltre 290 auto in doppia fila in 12 ore, più di 11mila euro di multe mancate

TorinoToday è in caricamento