Lunedì, 14 Giugno 2021
Cronaca Lingotto / Via Carlo Bossoli

Saitta: "Il Luxemburg e il Copernico non chiuderanno"

Il presidente della Provincia di Torino spiega: "le lezioni riprenderanno a settembre". Nelle due scuole era stato trovato materiale potenzialmente cancerogeno

Studenti e insegnanti possono stare tranquilli: le attività scolastiche del Luxemburg e del Copernico riprenderanno come sempre a settembre, senza traslochi o accorpamenti. Ad annunciarlo è il presidente della Provincia di Torino Antono Saitta, dopo il sopralluogo effettuato oggi con vigili del fuoco, tecnici di Asl-Spresal e delle del scuole.

La chiusura è stata scongiurata dopo che lo scorso inverno era stata trovata nei controsoffitti delle scuole della lana di vetro. La messa in sicurezza prevede la rimozione dei controsoffitti nei corridoi di uno dei blocchi laterali, riconsegnano alle scuole due piani del blocco centrale, dove i lavori sono stati da poco ultimati.

"In questo modo saranno salvaguardate le esigenze della scuola - spiega il presidente della Provincia di Torino - che vedrà ridotti i disagi grazie alla riapertura del blocco centrale di collegamento con 13 aule e 8 laboratori in più rispetto all'anno in corso".

La sistemazione definitiva di tutti i controsoffitti sarà poi effettuata la prossima primavera, assieme al rifacimento dell'impianto elettrico il consolidamento dei solai e l'impermeabilizzazione delle coperture, "grazie al milione e mezzo di euro che la Provincia di Torino ha stanziato sul proprio bilancio 2013 approvato proprio in queste ore in Consiglio provinciale", ha specificato Saitta. "Con i dirigenti scolastici nelle prossime ore i nostri tecnici concorderanno il cronoprogramma e le fasi con cui saranno eseguiti i lavori estivi e dei lavori di messa in sicurezza e quelli definitivi, per evitare di penalizzare il più possibile l'attività scolastica".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Saitta: "Il Luxemburg e il Copernico non chiuderanno"

TorinoToday è in caricamento