Vie, piazze, corsi: ecco tutti i luoghi colpiti dal piromane di Venaria

L'uomo, arrestato dopo una lunga sequenza di cassonetti incendiati, ha appiccato il fuoco in svariati punti della città

Non si fermava neppure durante le feste il piromane di Venaria, arrestato dai carabinieri con l’accusa di aver dato fuoco a cinquanta cassonetti in città.

Una lunga sequenza che ha avuto inizio il 2 marzo 2015, allorchè al comando giungeva la segnalazione di un rogo scoppiato al civico 183 di via Bruno Stefanat, intorno alle undici di sera.

Da una veloce ricostruzione di tutti i luoghi colpiti, è emerso che il punto dove il 53enne disoccupato ha incendiato il maggior numero di cassonetti è stato via Giacomo Leopardi, dove si sono registrate un totale di 7 segnalazioni. Al secondo posto troviamo via Filippo Juvarra, colpita 5 volte. Terzo gradino del podio per via Vittorio Zanellato, con 3 incendi.

Come detto, l’incendiario non conosceva soste e ogni giorno – o notte – era buono per dar sfogo alle sue follie. Eccolo quindi colpire all’Immacolata in piazza Alcide de Gasperi, oppure a Santo Stefano, quando ha incendiato un bidone in via Primo Barbi Cinti.

Tuttavia il meglio di sé lo ha fornito il giorno della Befana, dando il via a una vera e propria maratona. Prima ha iniziato in via Juvarra, all’incrocio con via Palestro, alle 15.32. Dopodichè si è spostato in via Leopardi, bruciando un cassonetto alle 16.56 e, dulcis in fundo, eccolo tornare in via Juvarra, dove ha colpito alle 20.38.

L’ultima traccia del suo passaggio l’ha lasciata lo scorso 31 gennaio, appiccando il fuoco a un cassonetto in via Palestro.

Ecco, in ordine decrescente, le sue vie più colpite (l’elenco è in base alle segnalazioni pervenute):

- Via Leopardi (7 volte);

- Via Juvarra (5 volte);

- Via Zanellato (4 volte);

- Corso Machiavellli, via Alfieri, via D’Annunzio, via Guarini (3 volte);

- Corso papa Giovanni XXIII, Piazza de Gasperi, via Giacosa, via Leonardo da Vinci, via Salvemini, viale Buridani (2 volte);

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

- Via Amati, via Barbi Cinti, via Filzi, via Goito, via Palestro, via San Francesco d’Assisi, via Silva, via Stefanat (1 volta);
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si sentono male in strada al mare: il figlio muore, il padre è gravissimo. Ipotesi overdose

  • Lascia l'alpeggio e si sente male: in ospedale scoprono la positività al coronavirus

  • Vince il concorso di bellezza pochi mesi dopo che i genitori chiudono l'azienda a causa del lockdown

  • Guardia giurata uccide la ex compagna e poi si suicida, lei lo aveva lasciato da poco

  • Il film porno è girato nel parco cittadino: nuova performance del noto avvocato e di due pornostar torinesi

  • Fantomatico volantino di un (sedicente) papà: "Avete molestato mia figlia, vi sto cercando"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TorinoToday è in caricamento