Cronaca Aurora / Lungo Dora Firenze

Torino, violenza in strada: gli agenti soccorrono la vittima e bloccano l’aggressore

I fatti in Lungo Dora Firenze

Immagine di repertorio

Dopo aver soccorso la vittima, i poliziotti raccolgono la sua denuncia dalla quale sembrerebbe che l’aggressione di domenica 8 novembre sia avvenuta per futili motivi. Un’aggressione che ha portato all’arresto di un cittadino marocchino di 37 anni che ha colpito la vittima con una bottigliata al volto, procurandogli un profonda ferita sulla guancia destra. Il ferito ne avrà per 10 giorni. 

I fatti 

Sono circa le 18 di domenica quando una pattuglia della Squadra Volante, transitando su Lungo Dora Firenze, sente delle urla provenire dal lato fiume. Scesi dal veicolo, gli agenti notano due individui: il primo è in piedi con una profonda ferita sulla guancia destra, il secondo (il 37enne) è a terra, ha un taglio su una mano, ma sta tentando di rialzarsi per scappare. A terra ci sono numerosi frammenti di una bottiglia rotta. Gli operatori allertano immediatamente personale del 118. Il 37enne viene medicato sul posto, mentre l’altro uomo viene trasportato in codice giallo all’ospedale Giovanni Bosco.
 
Durante la perquisizione viene ritrovato all’interno della tasca dei pantaloni del 37enne un collo di bottiglia, utilizzato durante l’aggressione, e una banconota da 5 euro appartenenti alla vittima che era stata nascosta nella cintura. Inoltre, in una cucitura dei jeans, gli operatori trovano una bustina con alcuni frammenti di marijuana. Lo straniero viene arrestato per rapina aggravata e lesioni gravissime.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torino, violenza in strada: gli agenti soccorrono la vittima e bloccano l’aggressore

TorinoToday è in caricamento