Domenica, 1 Agosto 2021
Cronaca

Luciano Masiello Rago, tragico schianto sulla provinciale 87

In sella alla sua vecchia Honda il centauro ha colpito violentemente con il capo i due pali di ferro che sorregono un segnale stradale. La moto ha continuato a scivolare sull'asfalto per più di cento metri, trascinando con sé il corpo senza testa

Luciano Masiello Rago, 53enne torinese, ha perso la vita nel modo più atroce. Sulla provinciale 87 che collega Chivasso a San Benigno Canavese ha perso il controllo della sua vecchia Honda CBR 600 e ha sbattuto contro il guard rail. Luciano Masiello Rago ha colpito violentemento con il capo i due pali di ferro che sorregono un segnale stradale. E' stato decapitato.

La moto ha continuato a scivolare sull'asfalto per più di cento metri, trascinando con sé il corpo senza testa. Una scena agghiacciante. Nessun testimone ha assistito alla scena.

Non è stato semplice il riconoscimento del cadavere, perchè i carabinieri hanno cercato in tutto il campo adiacente alla strada la patente del centauro. Il mezzo risultava però intestato a Luciano Masiello Rago, e sono stati i familiari a effettuare il riconoscimento del loro caro in tarda serata all'Ospedale di Chivasso.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Luciano Masiello Rago, tragico schianto sulla provinciale 87

TorinoToday è in caricamento