Martedì, 19 Ottobre 2021
Cronaca

Lotta al gioco d'azzardo, meno tasse per chi rimuoverà le slot

La decisone è della giunta regionale guidata da Sergio Chiamparino. L'Irap sarà ridotta dello 0.92% solo a chi disinstallerà le macchinette

Qualcuno non vedeva l’ora. In Piemonte i locali che decideranno di rinunciare alle macchinette e alle slot machine saranno ripagati con tasse più leggere. A deciderlo è la giunta regionale guidata da Sergio Chiamparino, intenzionata a combattere una volta per tutte la piaga del gioco d’azzardo che ogni anno rovina centinaia di famiglie. E al contrario chi le terrà sarà invece penalizzato. La multa si presenterà sottoforma di un aumento dell'Irap per gli esercizi commerciali.


Dal 1 gennaio 2015 per tre anni l'aliquota Irap sarà ridotta dello 0,92% per gli esercizi che provvederanno di loro spontanea iniziativa alla completa disinstallazione degli apparecchi da gioco e nello stesso tempo aumenterà dello 0,92% a carico di quegli esercizi nei quali le macchinette resteranno installate.

Il piano da 2 milioni di euro contro il gioco d’azzardo sarà portato avanti anche con una serie di campagne nelle scuole e con una serie di inviti ai comuni a individuare i luoghi sensibili come scuole e bocciofile. Vicino a tali punti sarà di fatto vietata qualsiasi installazione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lotta al gioco d'azzardo, meno tasse per chi rimuoverà le slot

TorinoToday è in caricamento