La casa editrice torinese Loescher lancia il premio di lettura dantesca

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TorinoToday

Rileggere i versi di Dante ai giorni nostri e con l'ausilio dei nuovi media, per riscoprire l'attualità della Divina Commedia e la sua capacità immutata di parlare a tutte le generazioni. Questo l'intento del premio di Lettura Dantesca promosso da Loescher editore e dall'Accademia della Crusca per il terzo anno consecutivo. L'edizione 2015 del premio "La Selva, il Monte, le Stelle" apre le porte alle scuole di tutto il mondo, rivolgendosi per la prima volta anche a chi studia italiano all'estero. Il progetto di Loescher Editore e dell'Accademia della Crusca si propone di completare la lettura dell'intera Divina Commedia: quest'anno ogni partecipante potrà "prenotare" uno dei canti disponibili dell'Opera, non ancora realizzati nelle precedenti edizioni, leggerlo o recitarlo, e quindi caricare il filmato sul sito www.loescher.it/dante entro il 13 aprile 2015. Tutti coloro che hanno già partecipato potranno nuovamente presentarsi.

Lo scorso anno la risposta delle scuole è stata superiore a ogni aspettativa e sono giunti anche contributi fuori concorso dall'estero, un segno importante di attenzione all'opera di Dante e di volontà di partecipazione da parte di chi studia italiano all'estero. I contributi dell'edizione 2013 hanno attualizzato la Divina Commedia, mettendo in scena un contemporaneo Inferno Party o trasformando i versi danteschi nel videogioco Super Dante Bros, dimostrando la capacità di destreggiarsi tra i grandi classici della letteratura e i nuovi media.

"Dante si rivela ogni anno la chiave che permette agli studenti di lavorare per competenze e di mostrare le loro capacità creative - spiega Marco Griffa, Direttore Generale di Loescher Editore - e questo ci incoraggia a riproporre l'iniziativa e a perseguire l'ambizioso obiettivo di far rileggere le tre Cantiche della Divina Commedia". Ogni filmato sarà sottoposto a una triplice giuria, composta da Loescher, dal Comitato scientifico dell'Accademia della Crusca e da quella popolare: chiunque, collegandosi al sito dante.loescher.it potrà esprimere la propria preferenza. I tre vincitori riceveranno un premio in denaro di 1.000 euro da devolvere a una ONLUS, e la premiazione avrà luogo a maggio in occasione del XXVIII Salone Internazionale del Libro di Torino. In caso di vittoria da parte di concorrenti non residenti sul territorio italiano, l'importo sarà devoluto a Emergency. Nel 2015 si celebreranno i 750 anni dalla nascita di Dante "Tutto il mondo - ricorda Francesco Sabatini, Presidente onorario dell'Accademia della Crusca - si sta preparando a ricordare la figura di quell'uomo straordinario, che ha illuminato il cammino dell'umanità e ha dato a noi Italiani la coscienza della nostra civiltà. Attraverso questo concorso giovani di tutto il mondo s'incontreranno per scambiarsi un saluto con i suoi versi e la sua lingua".

Torna su
TorinoToday è in caricamento