rotate-mobile
Sabato, 22 Gennaio 2022
Cronaca Nizza Millefonti / Piazza Polonia

Regina Margherita, nei mesi estivi diminuite del 4% le liste d’attesa

Le nuove sale operatorie dell’ospedale Infantile hanno favorito l’aumento del 30% degli interventi chirurgici

L'attività chirurgica dell'ospedale Infantile Regina Margherita della Città della Salute di Torino fa segnare nei mesi estivi un sensibile aumento di interventi con conseguente calo di circa il 4% medio delle liste di attesa. 

L’apertura di nuove sale operatorie e la politica adottata dalla Direzione aziendale (Direttore Generale avvocato Gian Paolo Zanetta), di concerto con il nuovo Capo di dipartimento pediatrico infantile dottoressa Franca Fagioli, sono solo il primo passo di un'attività che si intensificherà nei prossimi mesi per permettere di tagliare drasticamente le liste di attesa che da sempre sono il punto debole dell'ospedale Infantile. 

Nel solo mese di giugno la Chirurgia pediatrica ha aumentato il proprio numero di interventi del 70,2% rispetto allo stesso mese del 2015. L'Ortopedia un aumento del 55,2% di interventi, l'Urologia pediatrica del 53,8%, l'Otorinolaringoiatria del 46,9% e la Chirurgia Labio palatine del 22,2%. L'aumento medio degli interventi chirurgici rispetto all'anno precedente è stato del 32,3% con un aumento dell'occupazione delle sale operatorie del 13,9%. 

Nei mesi di luglio ed agosto l'aumento medio dei numeri degli interventi dell'attività chirurgica rispetto agli stessi mesi del 2015 è stato del 27,3% con il 5,6% in più di ore di occupazione delle sale chirurgiche. I picchi in questi due mesi sono stati raggiunti dall'Urologia pediatrica con il 104,2% di aumento di interventi, la Chirurgia pediatrica del 45,3%, la Chirurgia Labio palatine del 38,9% e la Otorinolaringoiatria del 38,5%. 
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Regina Margherita, nei mesi estivi diminuite del 4% le liste d’attesa

TorinoToday è in caricamento