Lunedì, 20 Settembre 2021
Cronaca

Emergenza rifiuti tra il trincerone ferroviario e l’ex scalo Vanchiglia

Tra corso Novara e corso Regio Parco è allarme per l'accumularsi dei rifiuti gettati dai disperati e dai furbetti della zona. Nel punto in cui dovrebbe sorgere la linea 2 della metropolitana il degrado continua a farla da padrone

Aspettando la realizzazione di quel sogno chiamato linea 2 della metropolitana, il tracciato ferroviario dell’ex scalo Vanchiglia si è trasformato in un’immensa discarica abusiva a cielo aperto. Un degrado cresciuto giorno dopo giorno all’ombra degli stessi residenti e delle istituzioni.

Proprio nel punto dove dovrebbero sorgere un parco ed una nuova polarità urbana atti a rivitalizzare Barriera di Milano e Regio Parco si possono trovare quintali di rifiuti ammassati inspiegabilmente tra le piante degli alberi. Assi in legno ma anche porte, pannelli, pneumatici, oltre alla solita immondizia. Persino una macchina abbandonata e bruciata spicca in mezzo alle fronde. E come ci siano arrivati tutti quei rifiuti è ancora difficile stabilirlo con certezza.

L’unico ingresso disponibile si trova in corso Novara quasi all’angolo con corso Regio Parco, è aperto soltanto durante le ore del giorno e gli unici mezzi che entrano ed escono sono quelli appartenenti all’Amiat. Probabile allora che qualcuno abbia varcato la soglia di notte, magari forzando il cancello, con l’intento di scaricare il materiale in modo che fosse invisibile agli occhi degli operatori. Una situazione identica a quella del vicino trincerone ferroviario dove sono ancora presenti i rifiuti gettati in passato dai disperati, ex abitanti delle baraccopoli.



Un grosso punto interrogativo su cui vorrebbe vederci più chiaro il capogruppo della Lega Nord in circoscrizione Sei Enrico Scagliotti, autore di diverse interpellanze. "La scorsa settimana ho effettuato un sopralluogo per capire che generi di rifiuti si trovino all’interno dell’ex tracciato ferroviario – ha spiegato Scagliotti -. In quella zona ci sono già molti problemi dato che davanti al cimitero Monumentale vivono una marea di disperati ammassati nel trincerone. Vista la già pesante situazione sarebbe il caso di non aggiungere altra benzina sul fuoco. Per questo occorre sgomberare l’immondizia e fare in modo che nessuno possa più inquinare quell’area, né di giorno né di notte".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Emergenza rifiuti tra il trincerone ferroviario e l’ex scalo Vanchiglia

TorinoToday è in caricamento