menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Prometteva il doppio diploma ma è tutto un falso, bufera sul Cattaneo

La scuola non ha mai ottenuto il riconoscimento dal Ministero spagnolo per conseguire il doppio diploma ma gli allievi, da anni, studiano proprio per questo obiettivo

Il Liceo scientifico internazionale Cattaneo non aveva mai ottenuto il riconoscimento da parte del Ministero spagnolo per conseguire il doppio diploma e nonostante ciò, dal 2010 proponeva un piano formativo che lo prometteva.

Sono stati beffate così gli studenti di sette classi che da anni studiavano lo spagnolo, fuori dagli orari scolastici regolari, in ore cioè aggiuntive di studio - sette alla settimana - erogate da insegnanti di madre lingua. "Con non pochi sacrifici", sottolineano con rabbia studenti e genitori.

L'imbroglio è saltato fuori in realtà già a giugno, quando gli studenti delle classi quinte, impegnate con l'esame di maturità, non poterono sostenere la prova per ottenere il doppio diploma. Il clamore fu placato da una risposta che lì per lì, calmò gli animi: "Le procedure di accreditamento sono a buon punto, il problema sarà presto risolto". 

Forse la speranza era quella, nel frattempo, di ottenere il "benedetto" riconoscimento dal Ministero spagnolo. Fatto sta che la situazione, anzichè risolversi, è precipitata. Due giorni fa gli allievi e le famiglie sono stati convocati dal dirigente neo insediato che ha comunicato il cambio del corso di studi da Liceo Scientifico Internazionale a Liceo Scientifico tradizionale.

Inoltre non ci sono più soldi per pagare gli insegnanti: i fondi per i loro compensi, fino ad ora, sarebbero stati erogati indebitamente, visto che in realtà gli insegnanti di madrelingua avrebbero dovuto essere pagati dalla Spagna e non dall'Italia.

Le ore di lingua quindi verranno diminuite a due alla settimana per le classi prime, seconde e terze mentre rimarranno tali per le classi di quarta e quinta. L'amarezza è tanta, qualcuno ha minacciato di rivolgersi all'avvocato, altri meditano di cambiare scuola. Il futuro sembra incerto ma una cosa è sicura: il cammino di questi ragazzi è stato interrotto da uno dei tanti e assurdi paradossi italiani. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento