Martedì, 28 Settembre 2021
Cronaca

Frasi vergognose sui napoletani, giornalista della Rai licenziato

Giampiero Amandola è stato licenziato dalla Rai per il servizio andato in onda il 20 ottobre scorso su Juventus-Napoli. Per il sindacato è un "provvedimento sproporzionato"

La Rai ha usato il pugno duro contro il giornalista autore del servizio sulla partita tra Juventus e Napoli, andato in onda all'interno del tg regionale serale del 20 ottobre scorso. Giampiero Amandola è stato licenziato per le frasi irriguardose nei confronti nei napoletani.

Due giorni dopo la messa in onda del "servizio vergognoso", come definito dalla stessa azienda, il giornalista fu sospeso. Dopo l'ultimo Comitato di redazione della sede torinese della Rai, invece del reintegro si è deciso che dalla prossima settimana Amandola non farà più parte dell'organico. Sono stati giudicati severamente i commenti "Vi distinguete dalla puzza, con molta signorilità..." fatti dopo che un tifoso aveva detto "I napoletani sono un po' ovunque, come i cinesi…". Il servizio, che si apriva con un bambino che intonava il coro della Juventus, aveva suscitato polemiche a non finire, pagine di facebook create contro il giornalista Rai, culminate con la condanna di viale Mazzini le scuse ufficiali del direttore generale Luigi Gubitosi al sindaco di Napoli Luigi De Magistris. La Rai "é e sarà sempre in prima fila nella lotta contro ogni forma di razzismo e la stupidità che l'accompagna".

Il sindacato dei giornalisti piemontesi, nella persona di Stefano Tallia, parla di un provvedimento "sproporzionato". E, pur riconoscendo "la gravità dell'errore", si augura che nel contenzioso che si aprirà con la decisione di Amandola di impugnare il provvedimento si trovi "un accordo" in grado di "evitare una conclusione drammatica della vicenda".

 

IL SERVIZIO DEL TG3

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Frasi vergognose sui napoletani, giornalista della Rai licenziato

TorinoToday è in caricamento