Cronaca Aurora / Largo Francesco Cigna

Lettera a Chiamparino, anziani chiedono reparto di geriatria per l'Astanteria

Il nuovo governatore della Regione Piemonte avrà una bella gatta da pelare: il futuro del palazzone di largo Cigna. Il quartiere continua a chiederne la riqualificazione

Doveva essere oggetto dell’interesse di cinesi e russi e invece è ancora in attesa di riqualificazione. Anni e anni di abbandono hanno portato una delegazione di cittadini del quartiere Aurora a scrivere alla Regione Piemonte per risolvere l’annoso problema dell’Astanteria Martini di largo Cigna. La lettera finirà sui tavoli del nuovo governatore Sergio Chiamparino e dell’assessore alla Sanità Antonio Saitta.

L’asta per la vendita del vecchio Ospedale Einaudi, andata tristemente deserta, ha provocato di fatto la reazione di un quartiere che chiede, o forse meglio dire pretende, una urgente ricollocazione per l’ex presidio sanitario. Tra gli obiettivi figura l’avvio di un nuovo progetto in grado di cancellare il degrado che da anni regna tra le stanze di via Cigna e via Cuneo. E le proposte non mancano: nella lettera spicca la richiesta di un reparto di geriatria per le malattie della terza età e un day hospital per il ricovero diurno per accertamenti, esami e terapie.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lettera a Chiamparino, anziani chiedono reparto di geriatria per l'Astanteria

TorinoToday è in caricamento