Le donne rom di lungo Stura scrivono a Fassino: "Vogliamo un incontro"

La lettera, firmata da 54 persone residenti al campo, è stata inviata al sindaco di Torino e al prefetto Paola Basilone. L'iniziativa è promossa dall'associazione Idea Rom Onlus

La situazione attuale del campo abusivo di lungo Stura Lazio, oggetto da quindici mesi di uno sgombero, e le iniziative in favore della popolazione rom.

Sono questi i due argomenti riportati nella lettera firmata da 54 donne rom e inviata al sindaco di Torino, Piero Fassino, al prefetto Paola Basilone, al Dipartimento per le Pari opportunità della presidenza del Consiglio dei ministri, al Centro regionale del Piemonte contro le discriminazioni, agli assessorati per le Pari opportunità di Comune e Provincia. L'iniziativa è stata promossa dall'associazione Idea Rom Onlus.

Le donne chiedono un incontro con il sindaco. "Durante questi mesi di lavori - sostiene la onlus - solo una minima parte delle famiglie del campo, circa 250 persone, sono state inserite in sistemazioni abitative temporanee". Nessuna proposta, invece, per tutti gli altri nomadi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Uccide la madre a coltellate e poi si toglie la vita gettandosi dal nono piano

  • CAAF Cisl a Torino: sedi, orari, informazioni

  • CAAF Cgil a Torino: sedi, orari, informazioni

  • Il coronavirus si porta via il mago della scientifica a soli 60 anni: polizia in lutto

  • Investe una donna sulle strisce con lo scooter e cade: centauro morto in ospedale

  • Mezzi pubblici: quattro ore di sciopero in arrivo, disagi per gli utenti

Torna su
TorinoToday è in caricamento