menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Le donne rom di lungo Stura scrivono a Fassino: "Vogliamo un incontro"

La lettera, firmata da 54 persone residenti al campo, è stata inviata al sindaco di Torino e al prefetto Paola Basilone. L'iniziativa è promossa dall'associazione Idea Rom Onlus

La situazione attuale del campo abusivo di lungo Stura Lazio, oggetto da quindici mesi di uno sgombero, e le iniziative in favore della popolazione rom.

Sono questi i due argomenti riportati nella lettera firmata da 54 donne rom e inviata al sindaco di Torino, Piero Fassino, al prefetto Paola Basilone, al Dipartimento per le Pari opportunità della presidenza del Consiglio dei ministri, al Centro regionale del Piemonte contro le discriminazioni, agli assessorati per le Pari opportunità di Comune e Provincia. L'iniziativa è stata promossa dall'associazione Idea Rom Onlus.

Le donne chiedono un incontro con il sindaco. "Durante questi mesi di lavori - sostiene la onlus - solo una minima parte delle famiglie del campo, circa 250 persone, sono state inserite in sistemazioni abitative temporanee". Nessuna proposta, invece, per tutti gli altri nomadi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento