Sabato, 25 Settembre 2021
Cronaca

Caso sospetto di legionellosi al Sestriere, salvata alle Molinette

Una donna che era in vacanza al Sestriere è stata salvata grazie all'applicazione di una speciale apparecchiatura che permette la respirazione extracorporea

Una donna di 38 anni, che era in pericolo di vita per una infezione polmonare che potrebbe essere stata causata dalla legionella, è stata salvata grazie all'applicazione di una speciale apparecchiatura che permette la respirazione extracorporea.

La donna adesso è ricoverata alla rianimazione universitaria delle Molinette, a Torino. "Un miracolo organizzativo", dice il direttore Marco Ranieri. La donna, residente a Faenza (Ravenna), era in vacanza al Sestriere.

I primi sintomi della polmonite l'avevano portata all'ospedale di Pinerolo dove, ieri, un'equipe medica convocata per l'occasione le ha installato la Ecmo, apparecchiatura che consente di bypassare il polmone grazie a un ossigenatore esterno, e quindi l'ha trasportata alle Molinette. (ANSA)

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caso sospetto di legionellosi al Sestriere, salvata alle Molinette

TorinoToday è in caricamento