rotate-mobile
Cronaca

Lavoro: firmato l'accordo tra Giunta e Coldiretti per i giovani immigrati

L’obiettivo è realizzare momenti di alternanza tra formazione e lavoro in ambito agricolo e agevolare le scelte professionali mediante la conoscenza diretta di un’attività lavorativa

E’ stato approvato ieri mattina dalla Giunta comunale, su proposta dell’Assessore Elide Tisi, il protocollo d’intesa fra la Città di Torino e la Coldiretti per la realizzazione di percorsi inclusivi per soggetti a bassa contrattualità, in particolare per giovani immigrati (delib n. 2011 00637/019). L’obiettivo è realizzare momenti di alternanza tra formazione e lavoro in ambito agricolo e agevolare le scelte professionali mediante la conoscenza diretta di un’attività lavorativa.

Considerato il momento di crisi che sta attraversando l’economia in generale ed in particolare il mondo del lavoro, nonché il fatto di dover tutelare e promuovere l’integrazione di alcune fasce particolarmente deboli, quali sono i lavoratori stranieri regolarmente domiciliati in Italia, il Comune di Torino promuove l’inserimento lavorativo tramite lo strumento dei tirocini formativi, disciplinati dalla Legge 24 giugno 1997, n. 196, "Norme in materia di promozione dell'occupazione." La Federazione Coldiretti di Torino si è proposta, presso le aziende proprie associate, di attivare questi periodi di lavoro attraverso la promozione di percorsi di “Agricoltura Sociale”. La Coldiretti si avvarrà anche della “Città dei Ragazzi” – Ente della Diocesi di Torino, che da anni è impegnata in un progetto di “agricoltura sociale” con attività di produzione e commercializzazione di prodotti agricoli e biologici, condotta in collaborazione con la Cooperativa Orto dei Ragazzi.

I tirocini pratici e gli stage regolamentati da questo Accordo, con una durata di 3 o 6 mesi, si svolgeranno presso aziende agricole con attività come l’agriturismo, la trasformazione dei prodotti, la vendita diretta. I destinatari saranno le persone vulnerabili, con particolare attenzione al fenomeno dell’immigrazione, che hanno già assolto l'obbligo scolastico. La sigla del protocollo d’intesa fra La città di Torino è la Coldiretti è prevista per la seconda metà di agosto. "L’accordo approvato oggi dalla Giunta – sottolinea l’Assessore Elide Tisi - si aggiunge a un’intesa già firmata con C.I.A.. Inoltre, in questi ultimi tempi sono in corso altri incontri con le organizzazioni delle cooperative agricole-Federagri e LegaCop Agroalimentare per un coinvolgimento maggiore delle varie realtà associative agricole“.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lavoro: firmato l'accordo tra Giunta e Coldiretti per i giovani immigrati

TorinoToday è in caricamento