Venerdì, 22 Ottobre 2021
Cronaca Parella / Corso Appio Claudio

Piscina Pellerina, i lavori che dovevano terminare nel 2009 sono ancora in alto mare

Le opere di ammodernamento avrebbero dovuto riconsegnare l'impianto alla cittadinanza nel 2009. Ad oggi non si sa ancora nulla sulle tempistiche di fine lavori

Continua l'odissea della piscina. L'impianto Pellerina situato all'interno del Parco Carrara è in fase di ammodernamento dal 2006 ma ad oggi non è ancora stato restituito alla cittadinanza. Nel 2009 è stata autorizzata una proroga dei lavori - che dovrebbero restituire una struttura utilizzabile sia in estate che in inverno - dei quali però, ad oggi, non si vede ancora la fine mentre si sarebbero dovuti concludere entro 36 mesi.

La societá ESL Nuoto, a cui è stata anche affidata la gestione, è in ritardo con il completamento delle opere ed un anno fa, in Sala Rossa, era stata ipotizzata la revoca della concessione, prevedendo l'emissione di un nuovo bando. Ma fino ad oggi non ci sono state novità a riguardo.

"E' importante sapere a che punto sono i lavori - ha dichiarato Silvio Magliano, vicepresidente del Consiglio Comunale che da sempre si interessa della questione -. La vicenda non sembra avere fine e ormai può considerarsi incresciosa: l'impianto avrebbe dovuto essere realizzato entro il 2009 e ad oggi non sappiamo se e quando i lavori saranno terminati. E' venuto il momento di parlare di tempistiche ed eventualmente di opzioni alternative".

Il progetto originario prevedeva la realizzazione di tre lotti comprendenti un nuovo fabbricato ad uso spogliatoio, servizi e palestra per le attività estive e invernali delle vasche, copertura delle piscine con strutture mobili. Il lotto A, costato 749 mila euro - spesa finanziata dagli istituti di credito sportivo - è terminato ma sul resto delle opere la situazione pare essere ancora in alto mare. Per la realizzazione dei lotti piscina pellerina 2-2-2B e C, il concessionario - cioè la ditta incaricata di ultimare i lavori - avrebbe dovuto chiedere un ulteriore finanziamento di circa un milione e mezzo di euro, cifra condizionata dal rilascio di una fideiussione del Comune di Torino che non è arrivata. La ditta dunque ha ridotto gli interventi al minimo senza soddisfare le linee del progetto originario.

Tuttavia la storia della piscina Pellerina è apparsa fin da subito travagliata. Gli intoppi, nel lungo percorso dei lavori, non sono mancati già nel 2010. L'ESL Nuoto aveva infatti chiesto di apportare modifiche al progetto - l'aumento della profondità della vasca dei tuffi, l'eliminazione del trampolino non conforme alle norme e la creazione di una vasca per atleti disabili -, modifiche che sono state esaminate il 25 luglio 2011 con parere favorevole ma che poi non hanno avuto un seguito. Ora si attende che l'interpellanza presentata da Magliano venga discussa, dopo essere stata rimandata più volte, in Sala Rossa. A rispondere è chiamato l'assessore al Bilancio, Gianguido Passoni.   

Lavori infiniti piscina Parco della Pellerina

Potrebbe interessarti: https://www.torinotoday.it/cronaca/lavori-infiniti-piscina-pellerina.html
Seguici su Facebook: https://www.facebook.com/TorinoToday

Potrebbe interessarti: https://www.torinotoday.it/cronaca/lavori-infiniti-piscina-pellerina.html
Seguici su Facebook: https://www.facebook.com/TorinoToday

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piscina Pellerina, i lavori che dovevano terminare nel 2009 sono ancora in alto mare

TorinoToday è in caricamento