Cronaca San Salvario / Piazza Nizza

Sei anni di attesa per il trasferimento del mercato di piazza Nizza. E bisognerà aspettare ancora

La riqualificazione di piazza Nizza è quasi finita, ma il trasferimento del mercato è ancora lontano: forse a primavera, quando finiranno i lavori di Iren. E gli ambulanti protestano

Il trasloco doveva essere pronto per Natale, gli era stato detto. E invece per il mercato di piazza Nizza, da sei anni relegato in corso Raffaello, bisognerà aspettare ancora qualche mese per il ritorno nella sua sede tradizionale. Forse la primavera, se tutto andrà bene. Ma i mercatali sono scettici: “Ormai è troppo tempo che aspettiamo, e vorremmo poterci trasferire una volta per tutte in piazza”.

Un trasferimento, quello degli ambulanti del mercato, reso obbligatorio dai lavori per la metropolitana di via Nizza, ormai sei anni fa. In piazza si sarebbe realizzata la stazione Nizza, e i benefici e la comodità di avere il proprio banco all’uscita del metrò hanno fatto sopportare agli ambulanti il trasferimento in corso Raffaello. Scelta obbligata, anche se il luogo non è proprio il più adatatto ad ospitare un mercato di sessanta banchi. “Abbiamo problemi di parcheggio – denuncia Giuseppina, dal banco dei formaggi – e per di più corso Raffaello viene percorso regolarmente contromano, con seri disagi alla viabilità”.  Altri disagi sono raccontati dal formaggiaio Andrea Vargiu: “Ho il pozzetto vicino al mio banco allagato da due settimane – spiega – nonostante i miei ripetuti solleciti nessuno è ancora venuto a risolvere il problema”.

Ma quanto penalizza rimanere in corso Raffaello? “Abbiamo almeno il 50% di incassi in meno – spiega Giuseppe Tassone, frutta e verdura – ci sentiamo dimenticati: possibile che non si riesca a spostare il mercato in piazza?”.

I lavori, però, sono finiti. Mancano soltanto gli allacciamenti Iren, e poi piazza Nizza potrà venire aperta e il mercato potrà essere finalmente trasferito. Prima ancora, il trasloco dei banchi era stato procrastinato per via della riqualificazione della piazza, con il rifacimento del plateatico. “Speriamo solo che facciano presto – commentano un po’ tutti gli ambulanti – la nostra permanenza in corso Raffaello è durata ormai troppo, e il trasferimento è ormai una specie di sogno. La piazza sarebbe la nostra salvezza”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sei anni di attesa per il trasferimento del mercato di piazza Nizza. E bisognerà aspettare ancora

TorinoToday è in caricamento