Senza marciapiedi e pali della luce, dopo 40 anni lavori in via Sant'Agata

La via, diventata comunale nel 2003, è piena di buche e senza un impianto d'illuminazione. Ma l'incubo potrebbe finire nei prossimi mesi

Dopo l’ultima polemica e l’appello delle famiglie del quartiere Bertolla sono ripartiti i lavori di messa in sicurezza di via Sant’Agata. Gli operai stanno provvedendo alla realizzazione dei marciapiedi e a seguire sarà la volta dell’intervento sull’impianto d’illuminazione, chiesto a gran voce dai residenti a Iride dopo una serie di furti ad opera di topi d’appartamento. Secondo il cronoprogramma stabilito dall’assessorato alla Viabilità del Comune di Torino la consegna avverrà entro il mese di luglio. Proprio come richiesto dal comitato spontaneo di quartiere.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Al momento sono stati realizzati i due collettori fognari ad opera di Smat – spiegano da Palazzo Civico -. Ora stiamo procedendo con le ultime verifiche ed entro l’estate tapperemo anche tutte le tante buche presenti sull’asfalto”. La via comunalizzata nel lontano 2003 ha dovuto aspettare la bellezza di nove anni prima di vedere l’apertura di un cantiere. Speriamo soltanto che non si tratti dell’ennesima presa in giro” ha dichiarato il capogruppo della Lega Nord della Sei Enrico Scagliotti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: quali sono i sintomi, come si trasmette e come proteggersi

  • Ambulante positivo al coronavirus va al mercato a vendere frutta e verdura: denunciato

  • Clienti in coda davanti alla gelateria, scatta la multa. "Ma non posso fare il vigile"

  • Uccide una donna a colpi di pistola nel piazzale del supermercato, poi si costituisce

  • Torino e provincia, le attività commerciali che fanno consegne a domicilio

  • Coronavirus, paziente in condizioni disperate salvato con l'ossigeno-ozono terapia

Torna su
TorinoToday è in caricamento