menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

Sicurezza stradale, mezzo milione di euro per rimuovere le barriere architettoniche

E per gli impianti semaforici

Verrà speso oltre mezzo milione di euro per finanziare interventi di abbattimento delle barriere architettoniche, realizzare impianti semaforici e l’installazione di dispositivi per facilitare l’attraversamento pedonale dei non vedenti.

Con due diverse delibere la giunta comunale ha approvato oggi, martedì 24 ottobre, i progetti dei lavori -  200mila euro la spesa prevista - per migliorare l’accessibilità di alcuni marciapiedi e permettere a tutti di spostarsi in autonomia e sicurezza e, con un contributo di 350mila euro a Iren, di sostiture i vecchi semafori. 

A essere interessati dagli interventi gli impianti semaforici agli incroci tra corso Regina Margherita e i corsi Tassoni e Svizzera e quello all’intersezione tra corso Vittorio Emanuele II e le vie Sacchi e XX Settembre dove saranno anche installati dispositivi di ausilio per i non vedenti.

l lavori per l’eliminazione delle barriere architettoniche riguarderanno il territorio della Circoscrizione 1 (in via Po nel tratto compreso tra piazza Castello e piazza Vittorio Emanuele II; in piazza Vittorio Emanuele II, angolo via Bava e angolo via Bonafus), della 7 (in Lungo Dora Napoli 6 e sul Ponte Carpanini) e della Circoscrizione 8 (via Leonardo Da Vinci, angolo via Muratori e via Tommaso Grossi; via Zuretti, angolo via Baiardi).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Telepass Store, a Torino aperto il secondo punto vendita in Italia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento