rotate-mobile
Giovedì, 26 Maggio 2022
Cronaca Chieri

Maximulta per il gestore di un ristorante, 6 "dipendenti" lavoravano in nero

Su sette "dipendenti" sei erano lavoratori in nero. Sono stati scoperti dalla guardia di finanza durante un servizio di controllo preventivo sul territorio

Cuoco, 2 aiuto cuoco e 3 camerieri lavoravano "in nero" in un ristorante della collina torinese - in località Chieri - privi, peraltro, di una copertura assicurativa e previdenziale. A scoprire i lavoratori irregolari è stata la guardia di finanza di Torino i cui agenti hanno indotto l'imprenditore a regolarizzare i sei dipendenti i quali hanno, quindi, potuto beneficiare di un'assunzione a tempo indeterminato.

Ora il titolare del locale dovrà pagare una "maxisanzione" che va da 17610 euro (comprensiva della maggiorazione giornaliera per ogni lavoratore impiegato) a un massino di 93600 euro per l'impiego di lavoratori subordinati senza la preventiva comunicazione di instaurazione del rapporto di lavoro.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maximulta per il gestore di un ristorante, 6 "dipendenti" lavoravano in nero

TorinoToday è in caricamento