menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Controlli in provincia: scoperti lavoratori in nero, fioccano le multe

Il Nucleo Ispettorato del Lavoro di Torino dei carabinieri ha controllato decine di locali nelle ultime due settimane. Dodici i lavoratori in nero scoperti: per i loro “datori di lavoro” sono state fatte sanzioni per oltre 30 mila euro

Nelle ultime due settimane i carabinieri del Nucleo Ispettorato del Lavoro di Torino hanno individuato dodici lavoratori privi di contratto e copertura assicurativa che prestavano manodopera per sei diversi datori di lavoro. In particolare il lavoro in nero era svolto presso un bar e un autolavaggio a Grugliasco, un bar a Leinì, una pizzeria a Susa, un bar e una carrozzeria a Torino.

Le sanzioni contestate a cinque esercenti sono superiori ai 30 mila euro. Prima che le multe fossero pagate i carabinieri avevano proceduto con la sospensione delle attività imprenditoriali segnalate, poi revocata.

Quanto accertato è stato segnalato anche all’Inps e all’Agenzia delle Entrate, ispettivamente per i recuperi contributivi e per verificare eventuali ipotesi di evasione fiscale, dal momento che i lavoratori in questione percepivano il compenso in contanti e in “nero”.

L’attività rientra in una più ampia azione di contrasto al lavoro sommerso messa in atto dal Nucleo Carabinieri Ispettorato del Lavoro di Torino, in stretta sinergia con la  Direzione Territoriale del Lavoro di Torino.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento