Ballerine, camerieri e addetti alla sicurezza, tutti “in nero”: multa per il gestore del night club

Il locale ha rischiato l’immediata sospensione dell’attività 

Immagine di repertorio

Nel locale di intrattenimento Samara di via Camerana, ispezionato dai Militari della Guardia di Finanza di Torino insieme ai carabinieri del locale Nucleo Ispettorato del Lavoro, almeno la metà dello staff aziendale prestava la propria opera totalmente “in nero”, esposto, in tal modo, ad elevati rischi in termini di sicurezza e di garanzie assistenziali. Tra questi vi erano addetti alla sicurezza, camerieri, ma anche giovanissime ragazze dedite all’intrattenimento dei clienti.

Il locale, viste le gravi irregolarità appurate dagli inquirenti, ha rischiato l’immediata sospensione dell’attività, evitata dal gestore del locale, un imprenditore 40enne, che ha immediatamente pagato una sanzione di diverse migliaia di euro che andrà a sommarsi agli ulteriori 20.000 euro di sanzioni comminate per le violazioni amministrative accertate.

L’intervento della Guardia di Finanza e dei Carabinieri del N.I.L. ha indotto, infine, il titolare, alla regolarizzazione degli 11 dipendenti “in nero” i quali hanno quindi potuto beneficiare, così come previsto dalla legge, di una regolare assunzione e di un’adeguata copertura assicurativa.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Qualità dell’aria, scatta il livello viola: bloccati tutti i veicoli euro 5

  • Scende dopo lo scontro con un'altra auto e viene investito: morto

  • Dramma nella notte: uomo travolto e ucciso da un'auto pirata

  • Giornata mondiale della pizza: ecco dove mangiarla a Torino

  • Neopatentato si schianta allo svincolo: distrutta l'auto potente del papà, lui aveva bevuto

  • Al volante senza patente: fugge, provoca un incidente e prova a investire un poliziotto

Torna su
TorinoToday è in caricamento