Lunedì, 17 Maggio 2021
Cronaca

Lavoratori Alfaplast domani in presidio in piazza Castello

Da 5 mesi senza cassa integrazione, i lavoratori dell'Alfaplast domani mattina alle 10.30 saranno in presidio davanti alla sede della regione Piemonte

I lavoratori dell’Alfaplast annunciano un presidio in piazza Castello. I lavoratori dell’Alfaplast, azienda dell'indotto Fiat che ha chiuso a causa di mancanza di commesse, da 5 mesi sono senza i soldi della cassa integrazione. Da lunedì i lavoratori sono in presidio davanti alla sede della Regione, e per discutere della loro situazione hanno chiesto un incontro con l’assessore regionale al lavoro Claudia Porchietto.

"Ormai siamo ad un 'salto di qualita'' in negativo - dichiarano Federico Bellono, segretario provinciale della Fiom e Edi Lazzi, responsabile della Fiom di Collegno - per quanto riguarda la condizione dei lavoratori: non solo le fabbriche stanno chiudendo e licenziando, soprattutto quelle dell'indotto Fiat per mancanza di commesse, ma siamo arrivati al punto che ci sono dei forti ritardi nell'autorizzazione delle cassa integrazione e sulla ripartizione dei fondi delle casse in deroga. Migliaia di lavoratori rimangono privi di qualsiasi fonte di sostentamento e questo non è tollerabile. I lavoratori dell'Alfaplast rappresentano solo la punta dell'iceberg e hanno avuto la determinazione di porre al centro dell'attenzione una situazione ormai diffusa. E' urgente trovare soluzioni, anche attraverso la Regione Piemonte, che coinvolgano il sistema del credito e riteniamo indispensabile aprire un tavolo per affrontare questa crisi".

I lavoratori Alfaplast si troveranno domani sotto il palazzo della Regione alle 10.30
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lavoratori Alfaplast domani in presidio in piazza Castello

TorinoToday è in caricamento