Domenica, 26 Settembre 2021
Cronaca Scalenghe

Donna di Scalenghe muore a 33 anni dopo 6 interventi: indaga la Procura

Laura Temelin, 33 anni, è morta in una clinica privata, una delle più prestigiose del capoluogo piemontese dopo sei interventi chirurgici in meno di un mese. Aperta un'inchiesta

Ha destato grande emozione la morte di Laura Temelin. la donna, 33 anni, è morta in una clinica privata, una delle più prestigiose del capoluogo piemontese dopo sei interventi chirurgici in meno di un mese.

Laura Temelin, aveva un figlio di tre anni, un marito, un papà e una mamma che, distrutti dal dolore, si sono rivolti ai Carabinieri con una denuncia. Il pubblico ministero Giuseppe Ferrando, della Procura di Torino, ha aperto un fascicolo per omicidio colposo.

Non ci sono alllo stato attuale indagati, ma dall'autopsia si attendono le prime risposte per la ricerca delle eventuali responsabilità. Laura viveva a Scalenghe, un piccolo centro agricolo vicino a Pinerolo, e aveva deciso di sottoporsi a un ciclo di visite perché da qualche tempo soffriva di stipsi e di dolori all'addome.

Il suo ginecologo la indirizzò verso la clinica privata torinese, dove gli specialisti, dopo i primi test hanno deciso di rimuovere chirurgicamente le endometriosi che erano state diagnosticate. L'intervento, eseguito il 20 marzo, ha comportò anche la resezione di un tratto dell'intestino e fu giudicato perfettamente riuscito, tanto che Laura lasciò la clinica il 25. Il 29 marzo, però, la donna venne ricoverata di nuovo per la ripresa di forti dolori all'addome, e sottoposta a un secondo intervento.

Un'infezione aveva infatti provocato una peritonite acuta, ma i dottori, nel raccontare ai familiari com'era andata, furono rassicuranti. Meno rassicurante fu un'anestesista che parlò - sempre secondo il resoconto dei genitori di Laura - di intervento riuscito ma di paziente in condizioni decisamente gravi. La donna, in effetti, venne portata in terapia intensiva, in stato di coma farmacologico indotto. Non si svegliò più.


Dal 3 al 21 aprile ci sono state altre quattro operazioni, delle quali mamma e papà Temelin hanno detto di sapere molto poco se non che tre sono state ad addome aperto e uno in tracheotomia. Un blocco renale aveva compromesso alcune funzioni vitali. L'indagine, solo un'accurata indagine, potrà dire se ci sono state delle colpe nella diagnosi e nella valutazione della patologia. (ANSA)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Donna di Scalenghe muore a 33 anni dopo 6 interventi: indaga la Procura

TorinoToday è in caricamento