Ricercata da febbraio, viene arrestata dall'agente che si è ricordato di lei

Protagonista di furti con abbraccio

immagini di repertorio

Era latitante da febbraio 2020 ed è stata arrestata dagli agenti del commissariato Borgo Po in corso Gabetti a fine ottobre. Protagonista dell'accaduto una romena di 23 anni, che era salita su un auto in corso Casale con fare estremamente sospetto insieme al figlio di pochi mesi.

Bloccata dopo una breve fuga, è stata identificata mediante la fotosegnalazione presente negli archivi della polizia dopo che un agente si era ricordato di averla arrestata per un furto mediante la tecnica dell'abbraccio a fine 2019. In realtà l'ordine di arresto era stato spiccato dal tribunale di Genova per reati dello stesso tipo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Firmato il decreto: Piemonte zona arancione, che cosa si può e non si può fare da domenica 17 gennaio 2021

  • Piemonte in zona gialla: le regole in attesa della nuova stretta nazionale

  • Torino, ruba il portafoglio dimenticato in farmacia. E spende i soldi per fare la spesa: "Non vivo nell'oro"

  • Multato in auto dopo mezzanotte. "Ma sono un papà separato, andavo da mia figlia che stava male"

  • Infarto mentre fa jogging nel parco a Torino, morto avvocato di Settimo. Ambulanza bloccata dai dissuasori

  • Follia a Nole: scatta alcune fotografie col cellulare, ma poco dopo la obbligano a cancellarle

Torna su
TorinoToday è in caricamento