Barriera di Milano, latitante rintracciato in un circolo di via Baltea

L'uomo dovrà scontare quasi due anni di reclusione e pagare una multa di 4.000 euro per reati in materia di stupefacenti

Immagine di repertorio

Fermato un latitante marocchino di 33 anni all’interno di un circolo di via Baltea. Gli agenti del Commissariato “Barriera Milano”, Ufficio Investigativo, lo hanno individuato a seguito di un normale controllo di polizia.

L’uomo dovrà scontare la pena della reclusione di un anno e sette mesi e dovrà pagare una multa di 4.000 euro per reati in materia di stupefacenti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Quando gli agenti lo hanno accompagnato a casa, per recuperare alcuni oggetti personali, hanno trovato sul pianerottolo, all’interno di un porta ombrelli, 20 quadratini di crack e un bilancino di precisione. Il materiale è stato sequestrato a carico di ignoti.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: in Piemonte centri commerciali chiusi il sabato e la domenica (tranne gli alimentari)

  •  Piemonte, coprifuoco dalle 23 alle 5: firmata l’ordinanza

  • Torino: positiva al coronavirus esce e va in giro, denunciata per epidemia colposa

  • Lavazza, offerte di lavoro a Torino e in provincia: le posizioni aperte

  • Incidente a Torino, auto finisce contro un palo: morta donna dopo l'urto violento

  • Incidente in strada a Torino: tram investe pedone e lo uccide

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TorinoToday è in caricamento