Cronaca

Il latitante si nasconde nell'armadio per sfuggire alla cattura, ma gli agenti non ci cascano

Deve scontare tre anni di carcere

immagine di repertorio

Per sfuggire alla condanna a tre anni e due mesi che aveva per una sfilza di reati (principalmente ricettazione e vendita di prodotti contraffatti) un latitante 47enne senegalese, tra l'altro destinatario di numerosi ordini di espulsione dal territorio nazionale, ha pensato bene di nascondersi dentro l'armadio di casa, forse sperando che lì non sarebbe stato trovato.

Le indagini degli agenti del commissariato Mirafiori hanno consentito ai poliziotti, in un luogo imprecisato del quartiere, di venire a conoscenza della permanenza temporanea dell’uomo, rientrato in Italia per far visita alla moglie convalescente. L'uomo era pronto a ripartire per la Spagna.

Nel primo pomeriggio di mercoledì 4 marzo 2020, così, è scattata l'operazione che ha portato al suo arresto. Gli agenti hanno fatto irruzione nell’abitazione, apparentemente disabitata e, nel corso dell'ispezione, hanno notato le ante dell'armadio rimaste socchise. Dietro i vestiti è spuntato lui, accovacciato.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il latitante si nasconde nell'armadio per sfuggire alla cattura, ma gli agenti non ci cascano

TorinoToday è in caricamento