Ruba nello zainetto del passante che se ne accorge e comincia a gridare: arrestato

Vittima di ritorno dalla 'movida'

immagine di repertorio

Aveva aperto lo zaino di un passante per rubare, ma la vittima ha iniziato a urlare attirando l'attenzione di una pattuglia del nucleo radiomobile dei carabinieri di Torino, che hanno bloccato e arrestato il ladro.

È quanto accaduto la notte di sabato 30 novembre 2019 sotto i portici di via Nizza, proprio di fronte alla stazione ferroviaria di Porta Nuova.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il malvivente è un algerino di 34 anni irregolare sul territorio nazionale, che si era impossessato di alcuni avere di un suo coetaneo, frequentatore della zona della 'movida' di San Salvario, che poi gli sono stati restituiti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: in Piemonte centri commerciali chiusi il sabato e la domenica (tranne gli alimentari)

  • Torna l'ora solare, lancette indietro di 60 minuti: quando e perché si dormirà di più

  • Coronavirus: ordinanza Piemonte, stop agli alcolici dopo le 21 e attività chiuse a mezzanotte

  • Lavazza, offerte di lavoro a Torino e in provincia: le posizioni aperte

  • Torino: positiva al coronavirus esce e va in giro, denunciata per epidemia colposa

  • Incidente a Torino, auto finisce contro un palo: morta donna dopo l'urto violento

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TorinoToday è in caricamento