Compie alcuni furti nei negozi spostandosi con il taxi, ma è il tassista a smascherarlo 

Uomo denunciato

Immagine di repertorio

È stato il tassista, totalmente estraneo ai reati, ad accorgersi di avere un ladro in auto e a chiamare il 112. I fatti sono avvenuti giovedì 25 luglio e il ladro 37enne di Torino è accusato di aver commesso due furti a Chieri: 2 magliette Nike presso magazzini Montello spa e un paio occhiali da sole nel negozio Monfortottica. È stato denunciato per furto dai carabinieri di Pino Torinese.

Un taxi per gli spostamenti per commettere i furti

L’uomo è arrivato con il taxi a Chieri nei negozi poi derubati, ma il tassista, dopo essersi accorto che il passeggero aveva appena consumato due furti, ha simulato di chiamare la centrale taxi e invece ha contattato il 112. L’operatore della centrale operativa è riuscito ad inviare immediatamente una pattuglia della stazione di Pino Torinese, che ha bloccato il taxi in via Torino a Pino Torinese. La perquisizione del mezzo ha permesso di recuperare la refurtiva. 

L’uomo era partito da Alessandria in taxi la mattina con la promessa fatta all’autista di pagare a fine corsa e riferendo falsamente di non riuscire – nel corso della mattinata - a prelevare presso alcuni sportelli bancomat. Successivamente è stato accertato che, durante la corsa, l’uomo si è fermato in vari esercizi commerciali di Alessandria dove ha tentato furto di uno zaino, di un pallone e di un paio di scarpe. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si lancia dal settimo piano del palazzo: morto

  • Trasporto pubblico locale, in arrivo una giornata di sciopero: possibili disagi

  • Auto si schianta contro un muro: donna morta sul colpo

  • Offerte di lavoro e stage alla Magneti Marelli: le posizioni aperte 

  • Suv si schianta contro un muretto: dopo gli accertamenti scatta il sequestro del veicolo  

  • Incidente di cantiere: autostrada chiusa in un senso, previsione riapertura in 48-72 ore

Torna su
TorinoToday è in caricamento