menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Paga la spesa con gli assegni appena rubati, smascherato dalla cassiera

La cassiera, vicina di casa dell'effettivo proprietario, si accorge che gli assegni sono stati rubati e che il cliente li possiede illegittimamente. Questo è stato immediatamente bloccato dalla sicurezza

Cerca di pagare la spesa con gli assegni rubati, ma la cassiera che conosce l'effettivo proprietario, se ne accorge e lo denuncia.

Il curioso episodio si è verificato all'Ipercoop di Cuorgnè dopo che il reo Stefano C., 30 anni, di Rivarolo, aveva precedentemente rubato un blocchetto d'assegni da un'auto in sosta.

Il furto è avvenuto il 6 giugno scorso a Favria. La vittima ha parcheggiato la sua Mercedes in via Matteotti per recarsi in un locale vicino. Al ritorno ha trovato la macchina aperta e tutte le carte sparse nell'abitacolo. Con angoscia, ha poi appreso che gli era stato sottratto anche il portadocumenti contenente il blocco degli assegni.

A recuperlarlo, la vicina di casa, cassiera dell'Ipercoop di Cuorgné. Il bandito, infatti, dopo il furto, si è recato al supermercato, ha fatto un'abbondante spesa ed ha, poi, preteso di pagare con gli assegni appena rubati. La cassiera, tuttavia, ha riconosciuto l'intestazione di assegni e documenti, accorgendosi che erano di proprietà del suo vicino di casa.

Chiamata la sicurezza, il reo, è stato bloccato e consegnato ai carabinieri di Cuorgnè.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Telepass Store, a Torino aperto il secondo punto vendita in Italia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento