rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
Cronaca Ivrea

Scoperto a rubare in casa: "Ho un lavoro, lo faccio per pagare il gioco d'azzardo"

Complice fuggito

Un 65enne italiano residente a Torino è stato arrestato dai carabinieri della stazione di Ivrea per un tentato furto in casa.

E’ accaduto tutto all'ora di pranzo di mercoledì 4 settembre 2019 a Ivrea, quando un assistente capo della polizia, nel far rientro a casa, libero dal servizio, ha sorpreso due individui con al collo un cartellino plastificato con la scritta 'Cantieri Città di Torino', intenti a forzare la porta di ingresso di un appartamento dello stabile con delle chiavi e un palanchino.

Dopo essersi qualificato, l’agente è stato spinto a terra dai due malviventi che sono fuggiti. Uno è riuscito a scappare, ma il 65enne  è stato bloccato dall’agente che ha poi richiesto l’intervento dei militari dell’Arma, che lo hanno arrestato.

Il criminale ha poi confidato poi la sua frustrazione ai carabinieri, riferendo che, pur a fronte di un’attività lavorativa, è stato spinto a rubare per affrontare il vizio del gioco d’azzardo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scoperto a rubare in casa: "Ho un lavoro, lo faccio per pagare il gioco d'azzardo"

TorinoToday è in caricamento