menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

Depreda un furgone in sosta e minaccia il titolare con una siringa insanguinata: arrestato

E' un 43enne con precedenti di polizia

Incurante di un passante ha tentato di depredare un furgone parcheggiato in via Andreis e poi ha minacciato alcuni intervenuti con una siringa sporca di sangue. Nonostante il tentativo di resistenza è stato fermato e consegnato alla polizia. È un tunisino di 43 anni, arrestato per tentata rapina, che è stato notato da un dipendente di un locale della zona nel tentativo di depredare l’abitacolo del mezzo in sosta. 

Lo straniero aveva prima infranto il vetro della portiera lato passeggero e poi si era introdotto con il busto all’interno dell’abitacolo lasciando fuori i piedi a penzoloni. Il testimone, inizialmente avvicinatosi per chiedere spiegazioni e poi allontanato dal malvivente, ha contattato il proprietario del veicolo che stava chiacchierando con degli amici nelle vicinanze il quale si è fiondato sull’uomo che stava svaligiando i suo veicolo, riuscendo a fermarlo anche grazie all’aiuto di un'altra persona.

Il 43enne ha tentato più volte di divincolarsi tentando anche di colpire con una siringa sporca di sangue gli uomini che lo tenevano fermo. Gli agenti della Squadra Volante, giunti sul posto, hanno arrestato il tunisino per tentata rapina aggravata. L’uomo, irregolare sul Territorio Nazionale e con precedenti di polizia, è stato trovato in possesso di un martello in metallo con punta ed una dose di cocaina. Per questi motivi è stato denunciato per possesso ingiustificato di chiavi alterate o grimaldelli e sanzionato amministrativamente per detenzione di stupefacente, inoltre il 43enne è stato denunciato anche per i reati di minacce gravi e falsa attestazione a Pubblico Ufficiale.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento