Cronaca San Salvario / Via Saluzzo

Il rapinatore agisce mentre la vittima fa una videochiamata, il ladro mentre la ragazza beve un drink

Entrambi arrestati dagli agenti del Commissariato Barriera Nizza

Immagine di repertorio

Ladro e rapinatore individuati dai poliziotti del Commissariato Barriera Nizza nel corso di due diversi interventi.

Mercoledì 27 maggio è stato fermato un 23enne, cittadino di origini marocchine, autore di rapina. Il giovane aveva avvicinato, sabato 23 maggio, una donna intenta ad effettuare una videochiamata, strattonandola e colpendola con un pugno al fianco per impadronirsi del suo telefonino. La vittima aveva fornito descrizioni molto precise sull’autore del fatto: da alcuni dettagli relativi al suo abbigliamento, personale del Commissariato, durante un controllo del territorio avvenuto mercoledì scorso, ha individuato il sospetto in via Berthollet angolo Saluzzo. Il ventitreenne, che risulta senza fissa dimora e ha precedenti per reati contro la persona e il patrimonio, è stato sottoposto a fermo di polizia giudiziaria per rapina e lesioni, successivamente convalidato dall’Autorità Giudiziaria.    

Lo scorso sabato sera 30 maggio, invece, gli stessi poliziotti sono intervenuti in seguito alla commissione di un furto di una borsetta ai danni di una diciottenne. La ragazza stava consumando un drink ai tavolini di un locale di via Saluzzo e all’improvviso ha urlato: “Aiuto, mi ha rubato la borsa” indicando un giovane. Prontamente gli agenti sono intervenuti bloccando l’autore del fatto e restituendo il maltolto alla legittima proprietaria. Per il ragazzo, un 22enne di origini marocchine, sono scattate le manette per furto con strappo in flagranza.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il rapinatore agisce mentre la vittima fa una videochiamata, il ladro mentre la ragazza beve un drink

TorinoToday è in caricamento