Cronaca Lingotto / Corso Traiano

Ladro all’Esselunga: ruba uno zaino da 129 euro, ci infila la spesa e non paga

Un 63enne ha fatto scorta di vino, liquori e carne, infine si è presentato alla cassa per pagare due birre

Con bermuda e cappellino è andato a fare la spesa nell’ipermercato di corso Traiano, ma con pochissimo denaro.

Un marocchino di 63 anni, poi arrestato dagli agenti della squadra volante per il reato di tentato furto aggravato, si è servito a piene mani di quanto esposto nell’ipermercato per fornirsi di tutto l’occorrente per il furto.

Appena entrato ha recuperato uno zaino dal reparto scuola del valore di 129 euro da utilizzare come borsa della spesa per passare inosservato alle casse. La scena, però, è stata subito notata da un addetto alla sicurezza che ha pedinato l’uomo corsia per corsia.

Il 63enne ha staccato il cellofan protettivo e l’etichetta allo zaino, dai vari reparti ha prelevato due bottiglie di champagne, una di vino barbera e una di whisky, oltre a due confezioni di carne. Tutta la spesa, di circa 200 euro, è stata celata nello zaino.

Il ladro si è poi recato alla cassa con, in mano, due lattine di birra. Oltre le casse, ad attenderlo, c‘erano già gli agenti di polizia.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ladro all’Esselunga: ruba uno zaino da 129 euro, ci infila la spesa e non paga

TorinoToday è in caricamento