Dal tetto con una fune per svaligiare un appartamento, arrestato in via Coppino

In manette un ragazzo di 25 anni. Per entrare in un alloggio al settimo piano si era calato con una fune. A fregarlo la borsa attaccata alla fune stessa in cui metteva la refurtiva. I carabinieri lo hanno arrestato in flagrante

Via Coppino, dove il ladro si è calato dal tetto

Un ragazzo di 25 anni, di origine albanese, è stato arrestato dai carabinieri della Compagnia di Torino Oltre Dora, per furto in appartamento. Il giovane è stato sorpreso mentre faceva razzia in un alloggio situato al settimo piano di via Coppino 128/2.

Il ladro era riuscito ad entrare nell'appartamento calandosi con una fune dal tetto dello stabile. A fregarlo è stata una borsa - contenente parte della refurtiva - attaccata proprio alla fune. I carabinieri si sono insospettiti vedendo quella borsa sospesa in aria e una persona che man mano la riempiva. Con l'aiuto di un'autoscala dei vigili del fuoco sono infine entrati anche loro nell'alloggio, arrestando in flagrande il venticinquenne.

I furti in appartamento, come quello avvenuto in via Coppino, sono purtroppo sempre all'ordine del giorno. L'arrivo della stagione estiva porta sempre il numero di casi segnalati in crescita per via delle abitazioni vuote e dei cittadini in vacanza. Molti sono stati gli interventi in queste settimane da parte delle forze dell'ordine sia a Torino che in provincia.

A Collegno è stato denunciato un trentunenne disoccupato nativo della Georgia. Il 16 agosto alcuni cittadini lo avevano visto allontanarsi dallo stabile sito in via Milano 78. Quel volto sconosciuto e il modo in cui l'uomo era andato via aveva insospettito diverse persone che hanno segnalato il tutto ai carabinieri. Arrivati sul posto i militari dell'Arma hanno individuato il trentunenne. Questo, poco prima, aveva tentato di entrare in cinque appartamenti, senza praticare però alcuna effrazione.

Poche ore dopo un operaio di 30 anni romeno residente ad Oulx è stato denunciato in stato di libertà per aver tentato di rubare due biciclette custodite all’interno di un garage del residence “Il Borgo” di Cesana Torinese. Il furto non era riuscito, ma alcuni residenti avevano visto tutta la scena e si erano segnati il numero di targa dell'auto con cui era fuggito il trentenne.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sparisce nel nulla dopo avere ricevuto la lettera di licenziamento: viene ritrovato morto impiccato

  • Tragedia familiare, disabile uccisa a martellate dalla madre

  • Tamponamento fra due tram (uno era fuori servizio): 14 feriti in ospedale

  • Sciopero di 24 ore del trasporto pubblico locale: a rischio i mezzi GTT

  • Banda di ladri senza pietà: uccidono a pietrate il cane che li aveva sorpresi

  • Ogni giorno portava la sua fidanzata lungo la provinciale per farla prostituire: arrestato

Torna su
TorinoToday è in caricamento