rotate-mobile
Cronaca

Topo d'appartamento in trasferta: denunciato dai carabinieri

Arrestati anche due spacciatori

Con i fari spenti, con la sua automobile perlustrava le zone periferiche, attivandoli solamente in prossimità di abitazioni isolate. 

Un atteggiamento che ha lasciato molto perplessi i carabinieri delle stazioni di Cortemilia e Saliceto, nel Cuneese, che hanno così deciso di fermare per un controllo quel conducente, che si scoprirà essere un pluripregiudicato torinese, classe 1965, già noto per reati contro il patrimonio e stupefacenti. 

Dopo un’attenta perquisizione personale e veicolare, con esito negativo, l’uomo veniva lasciato andare pedinato però a distanza da un’altra pattuglia che lo seguiva fino a Torino.

Poco prima che il 52enne entrasse in casa, veniva nuovamente fermato dai militari che eseguivano anche una perquisizione domiciliare presso la sua abitazione.

All’interno veniva trovato e identificato un cittadino marocchino, irregolare in Italia, trovato in possesso di 600 grammi di hashish, 20 grammi di cocaina e circa mille euro in contanti in  banconote di vario taglio, oltre al materiale per il confezionamento dello stupefacente. 

Dal controllo dell’abitazione è anche emerso come la casa fosse in precarie condizioni igienico-sanitarie: per questo motivo, i carabinieri hanno contattato il proprietario di casa, un cittadino torinese pregiudicato. Anche lui, da quello che hanno scoperto i militari, collaborava con il marocchino nello spaccio della droga.

E così, il 52enne è stato denunciato per tentato furto in abitazione, mentre gli altri due sono stati arrestati per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Topo d'appartamento in trasferta: denunciato dai carabinieri

TorinoToday è in caricamento