Rubano a bordo del treno fermo e si filmano col cellulare: la bravata di quattro ragazzi finisce in carcere

"Meritiamo calci nel sedere"

immagine di repertorio

"Meritiamo di essere presi a calci nel sedere". Così quattro ragazzi italiani (due studenti universitari, un cameriere in un ristorante della collina e un meccanico) di età compresa tra 21 e 24 anni hanno commentato la bravata commessa nella notte di oggi, martedì 4 agosto 2020, alla stazione di Torino Stura e che è costata loro l'arresto con l'accusa di furto aggravato e danneggiamento in concorso.

Dopo aver forzato un vagone di un treno fermo, con volto coperto e indossando guanti da lavoro per non lasciare impronte, erano saliti a bordo e avevano portato via un estintore, un martelletto spaccavetri ed altro materiale. Uno di loro aveva anche imbrattato con una bomboletta spray il vagone mentre uno dei complici filmava il tutto.

Ad attenderli, alla fine della loro impresa, hanno trovato una pattuglia del commissariato Madonna di Campagna, che non ha potuto fare altro che portarli in carcere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maestra d'asilo licenziata per un video hard mandato su Whatsapp al fidanzato: tutta la storia

  • Green Pea apre a Torino, creati 200 posti di lavoro: cosa c'è dentro la nuova struttura avveniristica

  • Il primario della rianimazione di Rivoli è positivo al covid: aveva invitato i negazionisti "a farsi un tour in reparto"

  • A Grugliasco si inaugura il nuovo supermercato Lidl: riqualificata l'intera area

  • Rivoli, il videogioco usato per adescare i bambini e invogliarli a farsi foto e video nudi

  • Tragedia a Torino: uomo si toglie la vita gettandosi nel Po

Torna su
TorinoToday è in caricamento