Domenica, 19 Settembre 2021
Cronaca San Salvario / Via Ormea

Ladri di rame e "ingoiatori di cocaina", arresti nel torinese

I Carabinieri nelle ultime 24 ore hanno arrestato 19 persone. Spaccio di sostanze stupefacenti, furto aggravato, danneggiamento e alcuni sono destinati di un provvedimento di cattura i reati contestati

Rubavano grondaie in rame in pieno giorno, sradicando dai muri esterni degli edifici. Pietro G., 41 anni e Claudio R., 33, entrambi di Nichelino, sono stati arrestati dai carabinieri della Tenenza di Nichelino con l’accusa di concorso in furto aggravato. In poco più di mezz’ora avevano messo a segno due colpi e recuperato una ventina di metri di rame, ma sono stati inseguiti e bloccati da una pattuglia in via Berlinguer, dove avevano scavalcato la recinzione di un’abitazione. Poco prima erano riusciti a staccare una parte delle tubazioni in rame sul retro del Tribunale di Moncalieri.

Nella rete dei carabinieri della Compagnia Torino Oltre Dora, San Carlo e del Nucleo Radiomobile sono finiti, inoltre, cinque “ingoiatori” di cocaina di origine africani. Si tratta di cinque pusher che hanno ingoiato le dosi di cocaina prima dell’arrivo dei militari. Gli arresti sono avvenuti ieri in via Ormea e in zona Barriera Milano.


Il bilancio complessivo dell'operazione è di 19 persone arrestate in 24 ore. Spaccio di sostanze stupefacenti, furto aggravato, danneggiamento  e alcuni sono destinati di un provvedimento di cattura i reati contestati. Numerosi i posti di controllo predisposti. Sotto la lente di ingrandimento le persone destinatarie di provvedimenti restrittivi: 6 i soggetti arrestati.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ladri di rame e "ingoiatori di cocaina", arresti nel torinese

TorinoToday è in caricamento