menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pista olimpica di bob a Cesana presa d'assalto per il rame, un arresto

Due uomini hanno tentato il furto di centinaia di metri di cave di rame. All'arrivo dei Carabinieri si sono dati alla fuga, ma uno dei due è stato tratto in arresto. Secondo i militari sono dei professionisti

In provincia si parla ancora di furti di rame. I predoni dell'oro rosso non vanno in vacanza. L'ultimo caso segnalato arriva da Cesana Torinese, dove si trova la pista olimpica di bob.

Nella giornata di ieri un collaboratore di Parco Olimpico srl ha chiamato i Carabinieri per segnalare la presenza di due persone sospette all’interno dell’impianto. Queste stavano aprendo alcuni tombini in ferro di un cavedio, cioè uno spazio chiuso su tutti i lati ricavato all'interno di una struttura muraria, attraverso cui si fanno passare canalizzazioni ed impianti a servizio dell'edificio. Secondo quanto precisato al telefono dall'uomo, i due malviventi avevano già sfilato alcuni cavi di rame della lunghezza di circa 100 metri e che la refurtiva era stata accatastata, nascosta nell’erba, fuori dalla recinzione della pista, pronta per essere caricata  su un furgone.

All'arrivo dei militari i ladri si sono dati alla fuga. Uno dei due, un cittadino romeno di 42 anni residente a Torino, è stato fermato. Indossava un cinturone utilizzato in palestra per il sollevamento pesi e a lui necessario per sfilare e trascinare i cavi di rame. Il suo complice è ancora ricercato.

Secondo i Carabinieri si tratta di professionisti del settore. Il ladro infatti è stato trovato in possesso di un tester digitale utilizzato per verificare la presenza di tensione sui cavi. Oltre a questo strumento specifico sono stati sequestrati uno scalpello in metallo, un piede di porco, il cinturone per il sollevamento pesi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento