Sabato, 18 Settembre 2021
Cronaca Via Giovanni Pininfarina

Lo stabilimento De Tomaso preda dei ladri dell'oro rosso

I carabinieri del Comando provinciale di Torino ha individuato due bande criminali romene specializzate nel furto di rame. Sette gli arresti e quattro le denunce

Se qualcuno si sta dimenticando della tragedia che ha colpito i lavoratori della De Tomaso nei mesi scorsi, non è la stessa cosa per i ladri dell'oro rosso, attirati dallo stabilimento abbandonato in via Pininfarina a Grugliasco. Solo ieri i Carabinieri hanno individuato e fermato l'ennesima banda che tenta di intrufolarsi in quel che resta dell'ex azienda automobilistica a caccia del metallo prezioso.

Dieci persone erano intente a smantellare un capannone dello stabilimento della De Tomaso all'arrivo dei Carabinieri dello Compagnia di Rivoli. Tre di loro sono stati fermati, gli altri sette sono riusciti a fuggire e far perdere le loro tracce. I tre fermati sono domiciliati nel campo nomadi di lungo Stura Lazio a Torino e hanno a loro carico alcuni fermi per furti. Hanno 27, 33 e 42 anni.

I militari hanno sequestrato trasformatori di cabine elettriche, cavi rigidi di rame puro, barre e staffe in rame, matasse  di cavo in rame di varie dimensioni e peso, per un peso complessivo di 35000 kg per una valore approssimativo di 175.000 euro che i malviventi avevano già accatastato. Sequestrato inoltre anche il 'kit completo del ladro di rame': una sega a ferro, due chiavi a cricchetto, quattro chiave a pappagallo, tre cesoie, tre chiavi inglesi, due cacciaviti, una blocca porte in ferro, uno spessore in plastica, un martello, otto punteruoli in ferro, una chiave per filettatura, una lima a ferro, un cutter, una pinza, una forbice industriale, un mazzo di fascette da elettricista, una spugna carta vetro, due paia di guanti da lavoro, tre rotoli di scotch carta, un rotolo di scotch da imballaggio, una torcia di colore blu e una torcia di colore nero.

Poco distante da via Pininfarina i Carabinieri della Compagnia di Torino Mirafiori hanno arrestato quattro persone (e denunciate altrettante per concorso di furto) sorprese a rubare al Centro Riabilitazione Funzionale “Crf” in strada comunale San Vito a Revigliasco. Da quanto scoperto questi avevano un vero e proprio programma di lavoro per rubare nello stabilimento in disuso di proprietà dell'ospedale Cto.

Anche in questo caso si tratta di romeni domiciliati nei campi nomadi di Via Germagnano e corso Vercelli a Torino, e tutti con precedenti penali specifici. Gli arrestati hanno 23, 26, 27 e 40 anni, e le persone denunciate, tra cui due donne, hanno 19, 24, 25 e 33 anni. Da quanto accertato avevano forzato il cancello d'ingresso per entrare nello stabilimento. La refurtiva recuperata ammonta a oltre 250.000 euro. Non si esclude che i due gruppi fermarti dai carabinieri facciano parte della stessa “struttura operativa”

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lo stabilimento De Tomaso preda dei ladri dell'oro rosso

TorinoToday è in caricamento