menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

I ladri di rame razziano gli uffici della circoscrizione Sette

Clamoroso furto di oro rosso da uno dei centri civici di Torino. I malviventi sono entrati di notte. A dare l'allarme è stato il custode

Anche un centro civico può diventare una vera e propria attrazione per una banda di ladri esperta e pronta a tutto. Lo hanno imparato a loro spese i rappresentanti della circoscrizione Sette che nelle scorse notti si sono visti privare del rame delle grondaie.

Un vecchio viziaccio che non sembra voler proprio passare di moda. I predoni dell’oro rosso, infatti, non hanno risparmiato nemmeno gli uffici di corso Vercelli, quartiere Aurora, compiendo l’impresa nel cuore della notte. Un gesto simile – ricordiamolo – era già costato caro alla circoscrizione Sei di via San Benigno. Ma in questo caso i malviventi hanno pensato bene di fare un’irruzione notturna nella casa del custode per razziare l'oro rosso dalle grondaie.

Stessa operazione è stata portata a termine anche con molta cura all’interno del cortile. I malviventi sono entrati di soppiatto e hanno girato in lungo e in largo prima di staccare numerosi pezzi di rame dal sottotetto. Dopo il colpo i ladri sono fuggiti senza dare troppo nell’occhio.

E’ toccato poi ad alcuni addetti ai lavori scoprire e denunciare il fattaccio. Sul posto, come succede in questi casi, è intervenuta la polizia che ha effettuato tutti gli accertamenti di rito. Ma il difficile sarà trovare gli autori dell’ennesimo furto di oro rosso che se la sono svignata facendo perdere le loro tracce.

Secondo la consigliera di FdI della circoscrizione Sette Patrizia Alessi il bottino potrebbe trovarsi in uno dei tanti campi nomadi abusivi della città di Torino. Proprio negli insediamenti regolari ed irregolari della periferia – tra via Germagnano, strada dell’Aeroporto e lungo Stura Lazio – sono stati ritrovati nel recente passato numerosi sacchi contenenti guaine per il rame.“I furti di rame rimangono un problema che stiamo cercando di combattere con tutte le nostre forze – spiega Alessi -. Tuttavia più di una volta i blitz delle forze dell’ordine negli insediamenti nomadi hanno portato a galla quintali di rame. E questo dovrebbe davvero far riflettere”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento