Rubano nella chiesa, ma vengono bloccati all'uscita: "Eravamo ubriachi"

Scarcerati dopo la condanna

I carabinieri davanti alla chiesa colpita dai ladri

Hanno rubato nella chiesa dei Santi Giovanni e Marta di via Torino 34 a Chivasso ma sono stati arrestati dai carabinieri, chiamati da una testimone, nel tardo di lunedì 9 settembre 2019.

Due dei tre protagonisti, un romeno 29enne residente nella cittadina e un suo connazionale 20enne senza fissa dimora, sono stati condannati a dieci mesi (con la condizionale) e 200 euro di multa e immediatamente scarcerati dal giudice Anna Mascolo del tribunale di Ivrea. Difesi dall'avvocato Raffaella Orsello, hanno detto di essere ubriachi. Un terzo complice è fuggito ed è ricercato.

La refurtiva: 44 euro in monetine rubate forzando la cassetta delle offerte, un paio di occhiali, un crocifisso in legno, dieci libretti di preghiera, tre effigi sacre e due libri (una copia della Bibbia e Amoris Laetitia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sparisce nel nulla dopo avere ricevuto la lettera di licenziamento: viene ritrovato morto impiccato

  • Tragedia familiare, disabile uccisa a martellate dalla madre

  • Cadavere putrefatto e decapitato trovato in un campo, si era suicidato impiccandosi a un albero

  • Tamponamento fra due tram (uno era fuori servizio): 14 feriti in ospedale

  • Investita mentre attraversa la strada davanti a casa: è grave

  • Sciopero di 24 ore del trasporto pubblico locale: a rischio i mezzi GTT

Torna su
TorinoToday è in caricamento