Venerdì, 24 Settembre 2021
Cronaca Barriera di Milano / Via Gottardo

Il Barcasalus braccato dai ladri. In una settimana addirittura tre furti

I campi da calcio e da bocce di via Gottardo stanno ingolosendo alcuni delinquenti che hanno già fatto visita alla struttura tre volte. Denunciati tre uomini alla polizia

Tre furti nell’arco di una sola settimana e un quantitativo di danni non indifferente. Una banda di malviventi ha deciso di prendere di mira la società sportiva Barcanova Salus e i campi da bocce del Salus Grp di via Gottardo. I ladri in questione hanno fatto irruzione all’interno di spogliatori, bar e magazzini portandosi via un ricchissimo bottino. Tre computer, di cui due portatili, sono spariti dagli uffici principali dove la maniglia e la serratura sono state forzate. Assieme ai computer si sono volatilizzati anche alcuni attrezzi, un decespugliatore e un soffione. Dalla zona bar sono scomparse le monete delle macchinette del caffè e quelle dei calcio balilla.

Oltre ai furti vanno aggiunti anche i numerosi danni che le società hanno denunciato al commissariato di polizia di via Botticelli. Alle porte e alle finestre tanto per cominciare, devastate per pochi euro. Anche alcune reti sono state tagliate mentre negli uffici i delinquenti hanno messo a ferro e fuoco ogni angolo. “Questa storia deve finire – dichiara il vicepresidente del Salus Domenico Rosso -. Se continua così non avremo nemmeno i soldi per comprare le attrezzature rubate”. I ladri, secondo la versione fornita da uno degli addetti ai lavori, utilizzerebbero il cantiere del passante per entrare indisturbati dentro la struttura.

“Il personale li ha visti mentre uscivano di nascosto - racconta l’addetto alle pulizie del campo Angelo Perillo -. Ha provato a fermarli ma non ci è riuscito. Stando alla descrizione che ci è stata fornita si tratterebbe di ragazzini”. L’argomento verrà presto discusso anche tra i locali di via San Benigno. “Ci sono delle persone sospette che si aggirano nei pressi dei campi da calcio – dichiara il consigliere del Pd della circoscrizione Sei Giovanni Mo -. Da soli non possiamo fare molto, prigionieri tra il cantiere del passante ferroviario e la zona del Sempione preda dei tossici. Ci serve un aiuto concreto da parte delle forze dell’ordine altrimenti dovremmo trovare altre soluzioni”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Barcasalus braccato dai ladri. In una settimana addirittura tre furti

TorinoToday è in caricamento