Topi d'appartamento sorpresi e arrestati dopo aver smurato la cassaforte

Dalla Polizia grazie ad una telefonata di un residente

Immagine di repertorio

Quando sono stati fermati e ammanettati, per tentato furto in abitazione in concorso, quei due ladri - un cittadino croato del 1951 ed uno bosniaco del 1982 - non credevano ai loro occhi.

Perché mai e poi mai, qualche giorno fa, avrebbero pensato di non riuscire a portare a compimento il loro piano, ovvero smurare una cassaforte e razziare diversi orologi, argenteria e monili in oro da quell'appartamento, in pieno centro a Torino.

Merito del tempismo degli uomini della Squadra Volante e merito anche di quel condomino che, dopo aver sentito dei rumori strani provenire dall'appartamento sopra al suo, ha deciso di chiamare subito il 113.

I due ladri, già noti alle forze di polizia per precedenti specifici, oltre alla refurtiva, sono stati trovati in possesso di un palanchino in acciaio, un piede di porco, una tronchesi ed una torcia.

Da una prima ricostruzione effettuata dagli investigatori, i malviventi sarebbero entrati nell'appartamento in piena notte e, complice l'assenza dei proprietari, sono rimasti all'intero almeno un paio d'ore, sino all'alba.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tenta di uccidere il figlioletto di un anno con le pastiglie nel biberon, poi si taglia le vene

  • Tempo libero e svago, cosa fare a Torino e dintorni sabato 16 e domenica 17 novembre

  • Trasporto pubblico locale, in arrivo un giornata di sciopero: possibili disagi

  • Autostrada, installati due box per gli autovelox: dove sono

  • Offerte di lavoro e stage alla Magneti Marelli: le posizioni aperte 

  • Le "soffia" il parcheggio e lui scende dall'auto, la insulta e le stringe il collo

Torna su
TorinoToday è in caricamento