Cronaca Centro / Corso Regina Margherita, 162

Preso il re della contraffazione: danni per 150mila euro

Il laboratorio era in corso Regina Margherita

Il laboratorio

In quel garage interno al cortile di corso Regina Margherita 162, era stato allestito un vero e proprio laboratorio di capi di abbigliamento contraffatti. A scoprirlo gli agenti del Commissariato Dora Vanchiglia che si sono trovati davanti un'ingente quantità di articoli: scarpe, magliette, camicie, cinture e giubbotti.

Il titolare del laboratorio, un cittadino marocchino di 37 anni, regolare su territorio nazionale ma con alcuni precedenti, che è stato denunciato per contraffazione e ricettazione, acquistava la merce dal sud Italia che arrivava dalla Cina e provvedeva, per mezzo di alcune macchine da cucire, ad assemblare etichette e a completare i capi con i tagliandi e i certificati di autenticità.

Da Adidas a Moncler, da Nike a Ralph Lauren, il livello di falso era elevato al punto che il danno economico stimato si aggira attorno ai 150mila euro. Tutti capi che si ipotizza fossero destinati ai mercati della città, in particolare a quello della Crocetta, ma non si esclude - vista la precisione nella contraffazione e il livello di manifattura accurata - la destinazione a esercizi commerciali.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Preso il re della contraffazione: danni per 150mila euro

TorinoToday è in caricamento