Campi da calcio e tennis, a Falchera il progetto per una nuova cittadella sportiva

Prenderanno forma campi da volley e da basket, una palestra, un magazzino e un centro fisioterapico

Dopo anni di abbandono, furti e raid vandalici i campi di via Cuorgnè angolo via Degli Ulivi potrebbero davvero rinascere a nuova vita.

Merito del progetto “Cittadella sportiva” della Nazionale Italiana Dell’Amicizia che porterà in dote campi da calcio e da tennis, palestre e un centro fisioterapico. E che prevede di raccogliere fondi per aiutare i bambini in difficoltà dell’ospedale Regina Margherita.

“L’assessore allo Sport Finardi e l’assessore al Commercio Sacco ci hanno convocati per la procedura burocratica” racconta il capitano della Nida, Walter Galliano. Nasceranno campi in erba nuovi di zecca e un piano didattico per le scuole e per i ragazzi disabili, o reduci da malattie, che una volta dimessi dai vari ospedali cercano di tornare alla vita di tutti i giorni.

Verranno rimessi in sesto sia i campi da calcetto che quelli da calcio a 8. E prenderanno forma campi da volley e da basket, una palestra, un magazzino e un centro fisioterapico. Uno spazio lo troveranno anche il bar, il ristorante e il museo dell’associazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piemonte verso la 'zona arancione'. Spostamenti, negozi, scuole: cosa cambia

  • Piemonte, con indice RT sotto 1, verso la zona arancione. Cirio: “Non è un risultato, ma un passo”

  • Albero di Natale, 10 idee (super trendy) per ricreare l'atmosfera natalizia

  • Piemonte in zona arancione da domenica 29 novembre: cosa cambia

  • A Grugliasco si inaugura il nuovo supermercato Lidl: riqualificata l'intera area

  • Nichelino, chiusa la tangenziale a causa di un incidente: morto un uomo

Torna su
TorinoToday è in caricamento