Lunedì, 14 Giugno 2021
Cronaca Aurora / Via Carlo Antonio Porporati

Si getta dal balcone dopo un litigio su Whatsapp: fidanzato accusato di istigazione al suicidio

La ragazza aveva 17 anni

immagine di repertorio

Un 40enne bengalese è a processo da oggi, giovedì 15 febbraio 2018, con l'accusa di avere istigato al suicidio la sua connazionale Shornaly Hossain, gettatasi dal balcone di casa in via Porporati nel giugno 2016.

I carabinieri sono arrivati a lui guardando i messaggi su Whatsapp sul telefono della ragazzina, di cui lui era il fidanzato. Secondo il pm Vito Destito, che sostiene l'accusa e ha ottenuto il rinvio a giudizio, ci sarebbero segnali inequivocabili che l'uomo l'avesse spinta a togliersi la vita buttandosi dal quarto piano, senza alcuno scampo.

Lui nega invece ogni responsabilità, sostenendo che si sia trattato di un normale litigio.

I genitori, al momento, non si sono costituiti parte civile nel processo.

Nel corso dell'udienza è emerso che la ragazza aveva tenuto segreta la relazione alla famiglia, che l'aveva promessa in sposa a un altro uomo. La coppia non avrebbe mai avuto rapporti sessuali in quanto la ragazza era contraria al fatto che avvenissero prima del matrimonio.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si getta dal balcone dopo un litigio su Whatsapp: fidanzato accusato di istigazione al suicidio

TorinoToday è in caricamento