menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pinerolo: in un ristorante trovati 7 lavoratori "in nero"

Ispezione della Guardia di Finanza in negozi, bar, agenzie immobiliari e in una casa di riposo

Un’intensa attività investigativa della Guardia di Finanza di Pinerolo ha permesso di individuare 18 lavoratori in nero, 12 assunti in parziale violazione della normativa vigente e di elevare sanzioni sino ad un massimo di 200.000 euro.

I finanzieri hanno ispezionato una decina di imprese tra negozi di abbigliamento, bar, ristoranti, agenzie immobiliari ed anche una casa di riposo per anziani. In due casi è stata proposta, all’Ispettorato del Lavoro di Torino, la sospensione dell’attività imprenditoriale poiché il numero dei dipendenti assunti irregolarmente superava la percentuale tollerabile. 

In uno dei locali controllati, un ristornate del Pinerolese, i finanzieri hanno potuto constatare che ben sette componenti dello staff prestavano la loro opera totalmente “in nero”, esposti in tal modo ad elevati rischi in termini di sicurezza e di garanzie assistenziali.

Ad aggravare la posizione dell’azienda è anche emersa la presenza, tra i dipendenti irregolari, di un immigrato clandestino proveniente dal Bangladesh, privo di regolare permesso di soggiorno. Al bengalese è stato notificato un provvedimento di espulsione dal territorio nazionale. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento