Cronaca Pozzostrada / Corso Filippo Brunelleschi

Propaganda web e affiliazioni all'Isis, un arresto nel Cie di corso Brunelleschi

L'operazione della procura antiterrorismo di Genova e del Ros di Roma contro una cella attiva in Lombardia e Liguria

Il Cie di corso Brunelleschi

C'è anche un ospite del Centro di identificazione ed espulsione (Cie) di Torino tra i tre fermati all'alba di stamattina, giovedì 27 ottobre, dalla procura distrettuale antiterrorismo di Genova e dai carabinieri del Ros di Roma per avere diffuso materiale jihadista sul web e instradato combattenti nordafricani verso l'Isis in Siria e in Libia.

Oltre al fermato torinese, che comunque proverrebbe dalla Liguria, sono stati eseguiti provvedimenti restrittivi anche a Finale Ligure (Savona) e Cassano d’Adda (Milano). Due dei tre sono egiziani, l'altro è algerino. Sono accusati di associazione con finalità di terrorismo internazionale. Un quarto uomo, anche lui destinatario di un decreto di fermo, è invece attualmente irreperibile all’estero. L'algerino arrestato a Torino aveva richiesto online la formula per iscriversi allo Stato Islamico.

Le indagini sono state coordinate dal sostituto procuratore Federico Manotti. Secondo gli investigatori il gruppo sarebbe stato organizzato su base familiare tra la Liguria e la Lombardia. "Allo scopo di dissimulare l’adesione all’ideologia più radicale taluni indagati - spiega una nota dei carabinieri - avevano peraltro volutamente conformato il proprio atteggiamento e le proprie abitudini in modo tale da evitare riferimenti anche solo velatamente religiosi e/o di appartenenza al mondo islamico. L’opera di propaganda e proselitismo era svolta esclusivamente sulla rete non solo mediante canali riservati ma, ricorrendo a pseudonimi e account fittizi, anche sui più diffusi social media. Il materiale divulgato a numerosi contatti era in parte direttamente ottenuto da al-Hayat Media Center, organo di propaganda ufficiale dell’autoproclamatosi Stato Islamico".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Propaganda web e affiliazioni all'Isis, un arresto nel Cie di corso Brunelleschi

TorinoToday è in caricamento