Torino Gay & Lesbian Film Festival, la nuova direttrice è Irene Dionisio

La kermesse si svolgerà dal 15 al 20 giugno al Multisala Cinema Massimo, luogo dove è nata

Irene Dionisio

Il 32° Torino Gay & Lesbian Film Festival si svolgerà dal 15 al 20 giugno e Irene Dionisio sarà la nuova direttrice. La kermesse, presieduta da Giovanni Minerba, avrà luogo dove è nata, cioè presso il Multisala Cinema Massimo del Museo Nazionale del cinema, e quest'anno punta ulteriormente a consolidare il proprio ruolo nel panorama cinematografico nazionale e internazionale.

La nomina della Dionisio, classe 1986 e talentuosa regista, giunge dopo un lungo percorso sia di cambiamento, sia di continuità e valorizzazione, attivato dal Museo Nazionale del Cinema di Torino, con l’indispensabile sostegno istituzionale della Regione Piemonte e della Città di Torino.

“Il futuro festival, in piena fase di riprogettazione, - ha detto la neo direttrice -, mettendosi in rete con le realtà cittadine già presenti e operative sul territorio e con festival italiani ed internazionali storici, si impegnerà a proporre e stimolare un dibattito pubblico e laboratoriale sui nuovi sviluppi cinematografici e tematici il più possibile aperto all'intera comunità".

L'assessora alla Cultura della Regione Antonella Parigi, si è detta soddisfatta per questa scelta, frutto di un importante lavoro di squadra: “Sono particolarmente contenta che sia Irene Dionisio a dirigere il Tglff perché sono certa che, insieme al nuovo presidente Giovanni Minerba, saprà portare all’interno del festival il suo sguardo originale sulla realtà".

Anche gli assessori alla Cultura e alle Pari Opportunità del Comune, Francesca Leon e Marco Alessandro Giusta, hanno creduto molto in questo percorso di rinnovamento: "Crediamo  - hanno commentato - che a Torino, fra i tanti motivi che la rendono una città all’avanguardia - sia in ambito culturale sia nella salvaguardia dei diritti di tutte e tutti - ai primi posti ci sia senza dubbio il TGLFF. Per questo siamo contenti dell'importante lavoro fatto con il Museo del Cinema e la Regione Piemonte, per dare l’avvio a un ulteriore potenziamento di questa nostra eccellenza. Siamo ancor più contenti  - hanno concluso - che una persona giovane e di talento come Irene Dionisio abbia accettato di dirigere il festival e che Giovanni Minerba, figura chiave della rassegna per 32 anni, abbia deciso di assumerne la presidenza".

Piena soddisfazione arriva anche dal Museo del Cinema, nella persona di Paolo Damilano, il suo presidente: "Il Museo Nazionale del Cinema è felice che a dirigere il TGLFF sia stata chiamata Irene Dionisio. È una giovane risorsa del panorama cinematografico torinese, già conosciuta e apprezzata anche a livello internazionale". Proprio a Torino, grazie al supporto della Film Commission Torino Piemonte, la Dionisio ha realizzato il suo film "Le ultime cose" presentato all'ultima Mostra del Cinema di Venezia. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia in ospedale: neonata muore mezz'ora dopo la nascita

  • "Da domani la strada sarà piena di veleno per i vostri cani" e i residenti insorgono sul web

  • Doppia scossa di terremoto a mezz'ora l'una dall'altra: avvertite dalla popolazione

  • Fine corsa per il pirata della strada, la sua auto era in carrozzeria: arrestato

  • Scontro violento fra auto: i vigili del fuoco estraggono due ragazze dalle lamiere

  • Incendio divampa nell'appartamento al nono piano, famiglia con bimbe piccole messa in salvo

Torna su
TorinoToday è in caricamento